Michael Jordan - Aforismi e Frasi Famose

Aforismi e Frasi Famose
Campione di Basket Americano
(17 Febbraio 1963)
Segno Zodiacale Acquario
 
Posso accettare di fallire, chiunque fallisce in qualcosa. Ma io non posso accettare di non tentare.
***
Il talento ti fa vincere una partita. L'intelligenza e il lavoro di squadra ti fanno vincere un campionato.
***
So bene di essere nero, ma mi piacerebbe essere visto come persona, e questo è il desiderio di ognuno.
***
Non ho mai badato alle conseguenze dello sbagliare un tiro importante. Quando pensi alle conseguenze pensi sempre ad un risultato negativo.
***
Avrò segnato undici volte canestri vincenti sulla sirena, e altre diciassette volte a meno di dieci secondi alla fine, ma nella mia carriera ho sbagliato più di novemila tiri. Ho perso quasi trecento partite. Trentasei volte i miei compagni mi hanno affidato il tiro decisivo e l'ho sbagliato. Nella vita ho fallito molte volte. Ed è per questo che alla fine ho vinto tutto.
***

Nella mia vita ho sbagliato più di novemila tiri, ho perso quasi trecento partite, ventisei volte i miei compagni mi hanno affidato il tiro decisivo e l'ho sbagliato. Ho fallito molte volte. Ed è per questo che alla fine ho vinto tutto.
***
Ci sono momenti, quando sei stanco o non stai bene, in cui comincia una battaglia con te stesso. 
***
Ho perso ogni motivazione. Nel gioco del basket non ho più nulla da dimostrare: è il momento migliore per me per smettere. Ho vinto tutto quello che si poteva vincere. Tornare? Forse, ma ora penso alla famiglia.
***
Saper difendere è una chiave essenziale del mio gioco. Dopo una certa età non puoi far conto soltanto sulla tua prestanza, ma devi saperti gestire e usare il cervello specie sotto al tuo canestro.
***
Il desiderio è la chiave della motivazione, ma è l'impegno deciso nel perseguire accanitamente il propio obiettivo, un impegno alla perfezione, che vi permetterà di raggiungere il successo desiderato.
***
Non importa quanta energia spendi per arrivare in fondo a una partita decisiva; quello che conta è ciò che ti rimane in corpo per vincerla.
***
Nella vita sportiva arriva un momento in cui ognuno deve smettere di giocare. O si fa la scelta da soli, o la fa qualcun altro, magari la stampa o il presidente di una società. Io ho la fortuna di averla presa autonomamente.
***