Gabriele D'Annunzio - Aforismi e Frasi Famose

Aforismi e Frasi Famose
Scrittore, Poeta, Drammaturgo, Politico, Giornalista Italiano
(1863 - 1938)

L'uomo a cui è dato da soffrir più degli altri, è degno di soffrire più degli altri.
***
Sei un artista? E allora soffri.
***
Bisogna fare della propria vita come si fa un'opera d'arte. Bisogna che la vita d'un uomo d'intelletto sia opera di lui. La superiorità vera è tutta qui.
***
La passione in tutto. Desidero le più lievi cose perdutamente, come le più grandi. Non ho mai tregua.
***
Perché la notte non piange tutte le sue stelle.
***
Un sogno può avvelenare un'anima, un sol pensiero involontario può corrompere una volontà.
***
Il rimpianto è il vano pascolo di uno spirito disoccupato. Bisogna soprattutto evitare il rimpianto occupando sempre lo spirito con nuove sensazioni e con nuove immaginazioni.
***
Ricordati di osare sempre.
***
Volete sapere i miei gusti sessuali? Beh a me piacciono 3 personalita: gli uomini le donne e me stesso...
***
Ci sono certi sguardi di donna che l'uomo amante non scambierebbe con l'intero possesso del corpo di lei.
***
Ama il tuo sogno se pur ti tormenta.
***
Il privilegio dei morti: non moriranno più.
***
La pietà che mi venisse da voi mi sarebbe più cara della passione di chiunque altra.
***
Io rinunzierei a tutte le promesse della vita per vivere in una piccola parte del vostro cuore.
***
Egli aveva in se i germi di tutte le infezioni. Corrompendosi, corrompeva.
***
Giova solo ciò che non muore, e solo per noi non muore, ciò che muor con noi.
***
L'anima della terra è notturna, ma la luce del sole la nasconde più che non la nasconda la tenebra.
***
Riaccendere l'amore è come riaccendere una sigaretta. Il tabacco s'invelenisce; l'amore anche.
***
È inutile lamentarsi sopra una tomba; e il passato è come una tomba che non rende più i suoi morti.
***
Oh! Quanto giova la cecità degli occhi al veder chiaro!
***
In quella fine estate tutte le cose avevano non so che linguaggio appassionato e dolce.
***
Io vorrei che tutti i tuoi sensi fossero chiusi ad ogni altra sensazione che non ti venisse da me.
***
Ardisco non ordisco.
***
Il mondo è la rappresentazione della sensibilità e del pensiero di pochi uomini superiori.
***
Io credevo che per me potesse tradursi in realtà il sogno di tutti gli uomini intellettuali: essere costantemente infedele a una donna costantemente fedele.
***
Io sono un animale di lusso; e il superfluo m'è necessario come il respiro.
***