Frasi Zen





Solo chi ha il coraggio di scrivere la parola fine, può trovare la forza per scrivere la parola inizio.
***






Lo zen non è una forma di svago, ma concentrazione sulla nostra quotidiana routine.
***
Qual’è il suono di una sola mano che applaude?
***
Abbandonare ogni attaccamento, ogni dipendenza nei confronti di cose e persone, situazioni e circostanze, significa lasciar morire l’io psicologico.
***
Un monaco desideroso di imparare lo zen, chiese al maestro: “Qual’è la via che conduce allo zen?”.
Il maestro rispose: “Senti il mormorio del torrente lontano?”. “Lo sento”, disse il monaco. E il maestro: “È lì l’ingresso”.
***
Se tu desideri la grande quiete, preparati a sudare bianche perle
***
Bussa al cielo e ascolta il suono!
***
Per vedere chiaramente la nostra immagine, dobbiamo solamente pulire lo specchio.
***
Dì una parola con la bocca chiusa!
***
Un monaco chiese al maestro Haryo: “Cosa è la Via?”. Haryo rispose: “Un uomo che cade nel pozzo a occhi aperti”.
***
Trattenersi non vuol dire rinunciare, ma esaltare la dote della pazienza.
***
Sostenzialmente l’arciere mira a se stesso.
***
Nella mente del novizio ci sono molte possibilità, ma nella mente dell’esperto ve ne sono poche.
***
Il maestro apre la porta, ma tocca all'allievo il compito di varcarla.
***
Se qualcuno ti getta una tazza da tè, afferrala! Afferrala prontamente con morbido cotone, con il cotone della tua abile mente!
***
Liberati del sé e agisci a partire dal sé!
***
La Via perfetta non conosce difficoltà, esclude solo ogni preferenza.
***
Se capisci una cosa nella sua interezza, puoi capire ogni cosa.
***
Sii padrone della mente anziché essere padroneggiato dalla mente.
***
Qualunque cosa accada occorre sempre conservare quello che è dentro i nostri cuori.
***
Quando un uomo comune, attinge alla conoscenza, è un saggio; quando un saggio attinge alla comprensione, è un uomo comune.
***
Sia il discorso che il silenzio trasgrediscono.
***
Il primo tesoro è l'amore, il secondo la frugalità, il terzo non mettersi mai al primo posto.
***
Se non puoi fare niente, che cosa puoi fare?
***
Guida allo Zen Guida allo Zen
Raggiungere l'armonia con la meditazione. Nuova edizione
Istituto Italiano Zen Soto Shobozan Fudenji

Compralo su il Giardino dei Libri

Il mondo è la propria magia.
***
Lotta con tutti i pensieri estranei. Tieni la tua mente su ciò che stai facendo, sia esternamente che internamente.
***
Un monaco chiese a Chao-Chou: “Sono appena entrato in monastero. Ti prego, dammi qualche consiglio. Rispose Chao-Chou: “Hai mangiato la zuppa di riso?”. Il monaco: “Sì”. E Chao-Chou: “Allora va a lavare la tua ciotola”.
***
Com’è rinfrancante il nitrito di un cavallo da soma liberato da ogni peso!
***
Il maestro chiese: “Chi ti ostacola?”. L’allievo: “Nessuno mi ostacola”. Replicò il maestro: “E allora, che bisogno c’è di cercare la liberazione?”.
***
Conosci la Madre per comprendere le sue creature.
***
Ricerca nella tua visione. Ripensa alla mente che pensa. Chi è?
***
La nostra vita è lo strumento mediante il quale compiamo esperimenti con la verità.
***
Abbi il tuo scopo davanti a te a ogni passo che fai. Tu desideri la libertà e non devi dimenticarlo mai.
***
Lo stelo del fiore, sapiente percepisce la bufera e si piega al suo arrivo.
***
Qual’è la tua faccia originaria di prima che tua madre e tuo padre nascessero?
***
Parlare sempre di zen è come cercare orme di pesce nel letto di un torrente asciutto.
***
Nel momento in cui proviamo della rabbia, abbiamo già smesso di lottare per la verità e abbiamo iniziato a lottare soltanto per noi stessi.
***
Se sulla via incontri un uomo che sa, non dire una parola, non restare in silenzio!
***
Ogni cosa è la stessa; ogni cosa è diversa.
***
Il successo nella vita spirituale non è dato da eventi eccezionali ma da dedizione quotidiana.
***
Un monaco chiese a Chao-Chou: “Se viene un povero, che cosa bisognerebbe dargli?”. “Non gli manca niente”, rispose il maestro.
***
Se spostiamo i macigni, anche il fiume cambierà il suo corso.
***
Si può portare il bue assetato al fiume, ma, se non sarà lui a bere, morirà.
***
L’illusione fondamentale dell’umanità consiste nel supporre che io sono qui e tu sei lì.
***
Meditiamo su ciò che vogliamo realmente. Avere uno scopo saldo tende il filo della motivazione.
***
Ritirati quando l’opera è compiuta, altre ti aspettano.
***
Una grande illuminazione nasce da un grande dubbio.
***
E’ meglio viaggiare bene piuttosto che arrivare.
***
Prima di studiare lo zen, i monti erano i monti e le acque erano le acque; quando cominciai a studiare lo zen, i monti non erano più i monti e le acque non erano più le acque. Dopo l’illuminazione, i monti sono tornati ad essere monti e le acque sono tornate ad essere acque.
***
Quando hai compreso a fondo, non c’è nulla da capire.
***
Colui che divide il proprio sapere e lo discute con gli altri, ottiene una conoscenza universale serena. Povero invece chi pensa di sapere e tiene per sé. Perché così percorre la strada senza sbocco della limitazione.
***
Sesso Zen Sesso Zen

Philip Toshio Sudo

Compralo su il Giardino dei Libri

Lo Zen Lo Zen
Via di trasformazione
Irmgard Schloegl

Compralo su il Giardino dei Libri