Ernest Hemingway - Aforismi e Frasi Celebri

Aforismi e Frasi Celebri
Scrittore e Giornalista Statunitense
(1899 - 1961)

L'uomo non è fatto per la sconfitta. Un uomo può essere distrutto, ma non può essere sconfitto.
***
Il mezzo per non cambiare è non pensare.
***
Fino ad ora, sulla morale ho appreso soltanto che una cosa è morale se ti fa sentire bene dopo averla fatta, e che è immorale se ti fa star male. 
***
Essere uomo è un mestiere difficile. E soltanto pochi ce la fanno.
***
Dobbiamo abituarci all'idea: ai più importanti bivi della vita, non c'è segnaletica.
***
Ai gatti riesce senza fatica ciò che resta negato all'uomo: attraversare la vita senza fare rumore.
***
Il mondo è pieno di vittime delle passioni non sincronizzate.
***
Preferisco un nemico sincero a gran parte degli amici che ho conosciuto. 
***
Non confondere il movimento con l'azione. 
***
Non lo disse ad alta voce perché sapeva che a dirle, le cose belle non succedono.
***
Quando la gente parla, ascolta tutto. Molte persone non ascoltano mai.
***
A parlarne troppo non si apprezza più nulla.
***
Non bisogna giudicare gli uomini dalle loro amicizie: Giuda frequentava persone irreprensibili.
***
Se hai amato qualche donna e qualche paese ti puoi ritenere soddisfatto, perché anche se dopo muori, non ha importanza.
***
Le pieghe amare intorno alla bocca sono il primo segno della sconfitta.
***
La vita di ogni uomo finisce nello stesso modo. Sono i particolari del modo in cui è vissuto e in cui è morto che differenziano un uomo da un altro. 
***
Se tu non mi ami, non importa, sono in grado di amare per tutti e due.
***
Non c'è nessun amico più leale di un libro. 
***
Quando le cose vanno bene e tu ti senti giù, un drink può farti star meglio. Ma quando le cose vanno davvero male e tu sei lucido, un drink rende solo tutto più chiaro.
***
Essere un padre di successo è un ruolo unico: quando hai un figlio, non seguirlo solo per i primi due anni. 
***
Quella eccitantissima perversione di vita: la necessità di compiere qualcosa in un tempo minore di quanto in realtà ne occorrerebbe. 
***
Uno scrittore impegnato non è come uno scrittore solenne.
***
Un uomo deve subire molti castighi per scrivere un libro veramente divertente. 
***
Tutta la letteratura americana deriva da un libro di Mark Twain intitolato "Huckleberry Finn". 
***
Mai pensare che la guerra, anche se giustificata, non sia un crimine. 
***
Gli uomini veramente coraggiosi non hanno nessun bisogno di battersi a duello, mentre molti vigliacchi duellano in continuazione per farsi credere coraggiosi.
***
Se sei abbastanza fortunato di aver vissuto a Parigi come un giovane uomo, allora per il resto della tua vita ovunque andrai, sarà con te, a Parigi è un continuo banchettare.
***
Oggi non è che un giorno qualunque di tutti i giorni che verranno, ma ciò che farai in tutti i giorni che verranno dipende da quello che farai oggi. 
***
Non era che un vigliacco e quella era la maggior sfortuna che un uomo potesse avere. 
***
Il mondo è un bel posto e per esso vale la pena di lottare. 
***
Non c'è rimedio a niente nella vita. 
***
Voglio farti ubriacare e tirarti fuori il fegato e metterti un buon fegato italiano e farti ritornare un uomo.
***
Nei tempi antichi è stato scritto che è dolce e opportuno morire per la propria patria. Ma nella guerra moderna non c'è niente di dolce o di opportuno nella morte. Si muore come cani senza un valido motivo. 
***
La giusta maniera di fare, lo stile, non è un concetto vano. È semplicemente il modo di fare ciò che deve essere fatto. Che poi il modo giusto, a cosa compiuta, risulti anche bello, è un fatto accidentale.
***
L'esitazione di fronte al rischio aumenta in proporzione uguale all'età. 
***
I bei libri si distinguono perché sono più veri di quanto sarebbero se fossero storie vere. 
***
Gli scrittori si forgiano nell'ingiustizia come si forgiano le spade. 
***
Amo dormire. La mia vita ha l'abitudine di cadere a pezzi quando sono sveglio, lo sai?
***
L'uomo non trionfa mai del tutto, ma anche quando la sconfitta è totale quello che importa è lo sforzo per affrontare il destino e soltanto nella misura di questo sforzo si può raggiungere la vittoria nella sconfitta.
***
Il Blocco dello Scrittore Il Blocco dello Scrittore
Idee e trucchi per mettere in pagina la propria immaginazione
Matteo Curtoni, Maura Parolini

Compralo su il Giardino dei Libri