Gabriel Garcìa Màrquez - Aforismi e Frasi Celebri

Aforismi e Frasi Celebri
Scrittore e Giornalista Colombiano - Premio Nobel per la Letteratura nel 1982
(Aracataca - 6 Marzo 1927)

La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
***
Si può essere innamorati di diverse persone per volta, e di tutte con lo stesso dolore, senza tradirne nessuna, il cuore ha più stanze di un casino.
***
Il tempo passa senza far rumore.
***
Forse per il mondo sei solo una persona, ma per qualche persona sei tutto il mondo.
***
No, non sono ricco, ma sono un pover'uomo con i soldi, che non è la stessa cosa.
***
Il bisogno ha la faccia di cane.
***
La gente non muore quando deve, ma quando vuole.
***
Il fatto che una persona non ti ami come tu vorresti non significa che non ti ami con tutta se stessa.
***
Nessuno ti ricorderà per i tuoi pensieri segreti. Chiedi al Signore la forza e la saggezza per esprimerli. Dimostra ai tuoi amici e ai tuoi cari quanto sono importanti.
***
Niente assomiglia tanto all'inferno quanto un matrimonio felice.
***
Nessuno merita le tue lacrime, e chi le merita non te le farà mai versare.
***
Il peggior modo di sentire la mancanza di qualcuno è starci seduto vicino e sapere che non lo potrai avere mai.
***
Ai vecchi insegnerei che la morte non arriva con la vecchiaia, ma con la dimenticanza.
***
L'interpretazione della nostra realtà attraverso modelli che non sono nostri serve solamente a renderci più sconosciuti, sempre meno liberi, sempre più solitari.
***
Sempre c'è un domani e la vita ci dà un'altra possibilità per fare le cose bene, ma se mi sbagliassi e oggi fosse tutto ciò che ci rimane, mi piacerebbe dirti quanto ti amo, che mai ti dimenticherò.
***
Un uomo ha il diritto di guardare dall'alto in basso un altro uomo solo per aiutarlo a rimettersi in piedi.
***
Quando un neonato stringe per la prima volta il dito del padre nel suo piccolo pugno, l'ha catturato per sempre.
***
Ti amo non per chi sei tu, ma per chi sono io quando sto con te.
***
Ognuno vuole vivere sulla cima della montagna, senza sapere che la vera felicità sta nel come questa montagna è stata scalata.
***
Un uomo sa quando sta diventando vecchio perché comincia ad assomigliare a suo padre.
***
Non smettere mai di sorridere, nemmeno quando sei triste, perché non sai mai chi potrebbe innamorarsi del tuo sorriso.
***
Se vuoi diventare ricco scrivendo, scrivi di cose che sono lette da persone che muovono le labbra quando leggono a se stessi.
***
Nessuno ti ricorderà per i tuoi pensieri segreti.
***
La gente corre dietro agli attimi e non si accorge che è la propria esistenza che se ne va.
***
A un bambino darei le ali, ma lascerei che imparasse a volare da solo.
***
Annaffierei le rose con le mie lacrime per sentire il dolore delle loro spine e il rosso bacio dei loro petali.
***
Non c'è medicina che guarisca quel che non guarisce la felicità.
***
Dormirei poco, sognerei di più, essendo cosciente che per ogni minuto che teniamo gli occhi chiusi, perdiamo sessanta secondi di luce.
***
Mi sembra che dall'impero romano a oggi la situazione non sia cambiata molto. L'Italia è sempre stata così eppure è sempre andata avanti.
***
Gli essere umani non nascono sempre il giorno in cul le loro madri li danno alla luce…la vita li costringe molte volte a partorirsi da sé.
***
Non morire senza aver provato la meraviglia di scopare con amore.
***

Tutti i Racconti Gabriel García Márquez Tutti i Racconti

Gabriel García Márquez

Compralo su il Giardino dei Libri