Giuseppe Ungaretti - Aforismi, Frasi, Versi

Aforismi, Frasi, Versi
Poeta e Scrittore Italiano
(Alessandria d'Egitto 1988 - Milano 1970)

Il vero amore è come una finestra illuminata in una notte buia. Il vero amore è una quiete accesa.
***
Le poesie dell'Allegria sono scritte per dire con la massima precisione possibile.
***
Vita. Corruzione che s'adorna di illusioni.
***
La carità feroce del ricordo.
***
Non mi rimane che rassegnarmi a morire. Alleverò dunque tranquillamente una prole.
***
Eternità. Tra un fiore colto e l'altro donato l'inesprimibile nulla.
***
La parola è impotente, la parola non riuscirà mai a dare il segreto che è in noi, mai. Lo avvicina.
***
La meta è partire.
***
Non mi lasciare, resta, sofferenza!
***
La morte si sconta vivendo.
***
Sono un poeta, un grido unanime. Sono un grumo di sogni.
***
Inverno. Come un seme il mio animo ha bisogno del lavoro nascosto di questa stagione.
***
Mi illumino di immenso.
***
Si sta come d'autunno sugli alberi le foglie.
***
L'uomo, monotono universo, / crede allargarsi i beni / e dalle sue mani febbrili / non escono senza fine che limiti.
***
Stella, mia unica stella,  / nella povertà della notte sola, / per me, solo, rifulgi, / nella mia solitudine rifulgi.
***

Letteratura Italiana (eBook) Letteratura Italiana (eBook)
Schemi riassuntivi, quadri di approfondimento


Compralo su il Giardino dei Libri