Guy de Maupassant - Aforismi e Frasi Celebri

Aforismi e Frasi Celebri
Scrittore, Saggista, Drammaturgo e Poeta Francese
(Tourville-sur-Arques 1850 – Parigi 1893)

Il talento proviene dall'originalità, che è un modo speciale di pensare, di vedere, di comprendere e di giudicare.
***
Un bacio legittimo non vale mai un bacio rubato.
***
Noi non scriviamo per il popolo. Qualsiasi tipo di arte si rivolge solo all'aristocrazia intellettuale di una nazione.
***
È meglio essere infelicemente innamorati che essere infelicemente sposati. Alcuni fortunati riescono in tutte e due le faccende.
***
Si può amare un'amica come la propria moglie: la passione non ha legge.
***
Noi andiamo avanti accecati dalle varie religioni, puerili e folli, inventate dai nostri padri contro il terrore dell'immenso Ignoto.
***
Quello che amiamo con violenza finisce sempre con l'ucciderci.
***
Bisogna sempre lasciare accumulare i propri debiti, per potere poi venire ad una transazione.
***
Una spugna per cancellare il passato, una rosa per addolcire il presente e un bacio per salutare il futuro.
***
Bisognerebbe amare, amare follemente, senza vedere ciò che si ama. Perché vedere è comprendere, e comprendere è disprezzare.
***
Si ama perché si incontra una volta un essere che si crede creato apposta per sé, oppure si ama semplicemente perché si è nati con la capacità di amare?
***
I grandi artisti sono quelli che impongono all'umanità la loro particolare illusione.
***
Nella vita tutto consiste nel poter digerire bene. Così l'artista trova l'ispirazione, i giovanotti la voglia d'amare, i pensatori le idee luminose e tutti quanti la gioia di stare al mondo.
***
Perché le parole d'amore, che sono sempre le stesse, prendono sapore delle labbra da cui escono?
***
Da quando ho sentito la solitudine del mio essere, mi sembra di sprofondare ogni giorno di più in un oscuro sotterraneo del quale non trovo i margini, del quale non conosco la fine, e che forse non ha limite! Ci vado senza alcuna compagnia, senza nessuno intorno a me, senza un vivente che percorra questa stessa via tenebrosa: questo sotterraneo è la vita.
***
Se la guerra è una cosa orribile, il patriottismo non è forse l'idea madre che la nutre?
***
La parola abbaglia e inganna perché è mimata dal viso, perché la si vede uscire dalle labbra, e le labbra piacciono e gli occhi seducono. Ma le parole nere sulla carta bianca sono l'anima messa a nudo.
***
Un'opera d'arte è superiore soltanto se è, nello stesso tempo, un simbolo e l'espressione esatta di una realtà.
***
Quale che sia la cosa che vogliamo dire, esistono una sola parola per esprimerla, un solo verbo per animarla, un solo aggettivo per qualificarla.
***
Il soprannaturale non fa più parte dell'anima umana:è evaporato come svapora un profumo quando la bottiglia resta senza tappo.
***
La cosa più insignificante racchiude un po' d'ignoto. Troviamolo.
***
Non esiste felicità paragonabile al primo sfiorarsi di due mani, quando una domanda "mi ami?" e l'altra risponde "si, ti amo".
***
La storia, che irascibile e bugiarda vecchia signora.
***
Trascorro due terzi dell'esistenza ad annoiarmi profondamente e occupo l'altro terzo a scrivere righe che vendo al più alto prezzo possibile, desolandomi di fare questo spaventoso mestiere.
***
L'amore è l'unica cosa bella che ci sia nella vita, e noi la sciupiamo pretendendo l'impossibile.
***
Esiste un sentimento più forte della curiosità femminile?
Sapere, conoscere quello che si è sognato! Che cosa non farebbe la donna per ottenere questo?
***
Il viaggio è una specie di porta attraverso la quale si esce dalla realtà.
***
Molto sovente le belle donne non hanno un'intelligenza proporzionale alla loro bellezza.
***
Tra vent'anni la paura del non-reale non esisterà più.
***
Piacere alle donne! È questo il desiderio che arde in quasi tutti. Essere con tutta la potenza del talento un uomo d'eccezione, ammirato, adulato, amato, in grado di cogliere quasi a suo piacere quei frutti di carne viva di cui siamo affamati.
***
La vita è violenta, sinistra, impastata d'infamie, tessuta di egoismi, disseminata di infelicità, senza gioie durevoli; ha un unico fine: la morte sempre minacciosa, la condanna di ogni nostra speranza. Per viltà ci sforziamo di credere che questa condanna non sia senza appello.
***
Soltanto gli idioti non sono buongustai.
***
La Sicilia è il paese delle arance, del suolo fiorito la cui aria, in primavera, è tutto un profumo... Ma quel che ne fa una terra necessaria a vedersi e unica al mondo, è il fatto che da un'estremità all'altra, essa si può definire uno strano e divino museo di architettura.
***
Il bacio colpisce come la folgore, l'amore passa come un temporale, poi la vita torna a calmarsi come il cielo e ricomincia come prima. Si può ricordare una nuvola?
***
Giudico il matrimonio uno scambio di cattivi umori di giorno e di cattivi odori di notte.
***

Racconti Racconti

Guy De Maupassant

Compralo su il Giardino dei Libri