Marco Pannella - Aforismi e Frasi Celebri

Aforismi e Frasi Celebri
Politico e Giornalista Italiano
(Teramo 2 Maggio 1930 - Roma 19 Maggio 2016)

Il crimine più grave è stare con le mani in mano.
***
Ci sono momenti, nella storia politica o delle persone, in cui occorre scegliere se non si vuole essere scelti dalle cose e dagli altri.
***
Il rispetto della parola è il fondamento della legge.
***
Io non credo nelle ideologie, non credevo nelle ideologie codificate e affidate ai volumi rilegati e alle biblioteche e agli archivi. Non credo nelle ideologie chiuse, da scartare e usare come un pacco che si ritira nell'ufficio postale.
***
La parabola di Berlusconi è questa: è sceso in campo per difendere i propri interessi, si è poi convinto di poter davvero rivoluzionare il Paese e infine si è integrato nel sistema partitocratico che avrebbe invece dovuto abbattere.
***
La carcerazione è uno strumento da mantenere nell’eccezionalità, quando un altro strumento non può essere usato.
***
Noi siamo diventati radicali perché ritenevamo di avere delle insuperabili solitudini e diversità rispetto alla gente, e quindi una sete alternativa profonda, più dura, più "radicale" di altri.
***
Antiparlamentarismo e partitocrazia stanno vincendo perché non riusciamo ad informare nessuno.
***
Perché i giovani sappiano, i vecchi ricordino e si cessi di ingannarli: il pacifismo in questo secolo ha prodotto effetti catastrofici, convergenti con quelli del nazismo e del comunismo.
***
Sono legato da quarant'anni a Mirella Paracchini ma ho avuto tre, quattro uomini che ho amato molto. Non c’è mai stata alcuna gelosia con lei. Potevamo avere, e avevamo, anche altre storie.
***
E’ urgente un ponderato e selettivo programma di depenalizzazione e di attribuzione al diritto amministrativo di molti dei reati puramente formali.
***
La questione del sovraffollamento delle carceri è un tema di prepotente urgenza sul piano costituzionale e civile.
***
Bisogna organizzarsi contro il futuro Parlamento popolato da mammozzi e poliponi.
***
In Italia un popolo progressista stenta a sorgere perchè non si mettono al centro delle aggregazioni le scelte. Come costruire qualcosa di solido?
***

Pensare la Politica Controcorrente (eBook)

Pensare la Politica Controcorrente (eBook)

Alain De Benoist oltre l'opposizione destra-sinistra

Stefano Sissa


Compralo su il Giardino dei Libri