Giuliano Amato - Aforismi e Frasi Celebri


Aforismi e Frasi Celebri
Politico, Giurista e  Docente Universitario. Presidente del Consiglio dei ministri dal 1992 al 1993 e dal 2000 al 2001.
(Torino 13 Maggio 1938)

La fine del comunismo ha liberato la forza morale della Chiesa. Il nemico comunista l' aveva portata a ingoiare fior di rospi dai regimi anticomunisti che garantivano una diga.
***
Nell' anno di grazia 2000 con due elezioni e un referendum davanti si vorrebbe approfittare per abbandonare il patto di stabilità e dire che ci interessa soltanto la crescita economica.
***
Mi viene spesso in mente Roberto Benigni che divulga Dante Alighieri e suo padre analfabeta che lo insegnava a lui. Ovvero una cultura di pochi, strettamente legata all'identità nazionale, che diventa cultura di tutti.
***
Nessun Dio autorizza un uomo a picchiare la donna. Ma c'è una tradizione siculo-pakistana che vuole far credere il contrario. Dobbiamo uscire da questa tradizione.
***
La politica italiana si genuflette la domenica davanti alle icone della cultura, ma si guarda bene dall'impegnare se stessa e le risorse per qualcosa che, ai suoi occhi, elettoralmente non significa granché perché non influenza i grandi numeri come facevano il sindacato e i partiti organizzati.
***
Sono tra quelli che pensano e sanno che se non cambia la nostra durata dei processi, l'indulto è un rimedio di brevissimo periodo.
***
Un trentenne eletto in Parlamento, dopo due mandati, cioè a quarant'anni, che cosa dovrebbe fare mentre aspetta di compiere i sessantacinque? L'esodato di Stato? Che cos'è, un nemico da punire solo perché ha fatto politica?
***
La criminalità che stiamo combattendo si sta espandendo, ci circonda, si ripulisce sempre di più evocando il tema della legalità in tutta la sua concretezza.
***
Non esiste il concetto noi contro gli altri. Se lo deve cacciare fuori di testa tutto l'Occidente: ognuno di noi è diverso e questo è importante soprattutto quando si parla di Islam.
***
Sento molto la responsabilità che hanno le élites, quando anche loro entrano in rapporto con l'illegalità. E' il vecchio cancro di parti del Mezzogiorno: l'intreccio tra amministrazioni pubbliche e criminalità organizzata.
***

Breviario dei Politici Breviario dei Politici

Giulio Mazzarino

Compralo su il Giardino dei Libri