Omero - Aforismi e Frasi Celebri

Aforismi e Frasi Celebri
Poeta dell'Antica Grecia autore de l'Iliade e l'Odissea
(Tra l'VII e il VII secolo a.c.)

Il fascino dell'ignoto domina tutto.
***
Spregevole è l'uomo che una cosa cela nel profondo del cuore e un'altra dice.
***
Molto si miete in guerra, ma il raccolto è sempre scarsissimo.
***
"Nessuno" è pur sempre il nome di "Qualcuno”.
***
A chi è nel bisogno non si addice il pudore.
***
Sopporterò, perché cuore avvezzo ai dolori ho nel petto: soffrii molti mali già prima e molti travagli sostenni.
***
Tutti i sopravvissuti alla guerra hanno raggiunto le loro case e così hanno messo i pericoli della battaglia e del mare dietro a loro.
***
I cuori dei giovani ondeggiano sempre.
***
Dunque anche tu con la donna non essere mai dolce, non confidarle ogni parola che sai, mai di una cosa e lascia un'altra nascosta.
***
In verità pochi figli sono simili al padre; i più son da meno, pochi migliori del padre.
***
Il futuro sta tutto nelle ginocchia degli dèi.
***
Come la generazione delle foglie, così è quella degli uomini.
***
Non c'è nulla di più nobile o di più ammirevole che quando due persone che si vedono di persona mettono su casa come marito e moglie, confondendo i loro nemici e deliziando i loro amici.
***
Nelle disgrazie gli uomini invecchiano presto.
***
Anch'io così, se egual destino m'è preparato, giaccerà morto, ma adesso voglio aver nobil gloria.
***
Sopporta, o mio cuore: tu hai sopportato una cosa anche peggiore.
***
Vino pazzo che suole spingere anche l'uomo molto saggio a intonare una canzone, e a ridere di gusto, e lo manda su a danzare, e lascia sfuggire qualche parola che era meglio tacere.
***
I doni degli dei nessuno può sceglierseli.
***
Per tutti gli uomini sulla terra i cantori son degni d'onore e rispetto, perché la Musa insegnò loro i canti; ella ama i cantori.
***
Gli dei non danno mai tutte insieme le cose belle ai mortali.
***
Sbaglia sia chi fa fretta all'ospite che non vuol partire, sia chi lo trattiene se ha fretta.
***
Spesso gli dei, simili a ospiti di altre contrade, sotto tutte le forme girano per la città, per vedere i soprusi o i retti costumi degli uomini.
***
Rimettimi sulla terra, e preferirei essere uno schiavo nella casa di qualche uomo senza terra... che re di tutti questi uomini che con la vita hanno chiuso.
***
No, non c'è nulla più degno di pianto dell'uomo, fra tutto ciò che respira e cammina sopra la terra.
***
Nelle assemblee va bene la lingua, ma in guerra valgono di più le mani.
***
Ai numi è caro Chi de' numi al voler piega la fronte.
***
È leggero il compito quando molti si dividono la fatica.
***
Nello stesso momento guarda davanti e dietro.
***

Omero, Iliade Omero, Iliade

Alessandro Baricco

Compralo su il Giardino dei Libri