Frasi Romanesche

Frasi e detti in romanesco






Ma che è a donna tua o hai messo er rossetto ar pitbull?
***








Sei addietrato come le palle der cane.
***
C'hai 3 neuroni in capoccia: 2 che gireno la corda e 1 che sarta!
***
Te stacco 'n braccio e te ce meno.
***
Aò che fai?" - "Giamaica!" - "Bello, quando?" - "Giamaica!” - "posso venì pure io?" "Giamaicacatoercazzo!!!”
***
Te pijo a schiaffi a due a due, finché 'n diventano dispari.
***
A vigile fischia tra le cosce de tu moje che c'è traffico!
***
Te do na cinquina che quanno atteri i vesiti che porti so passati de moda!
***
Te pìo pe le recchie te alzo come la Champions League!
***
Te manno a magnà à cicoria d'à parte d'à radice.
***
C'hai nà fiatella che levate proprio!
***
Te faccio m'ama nun m'ama co le sopracciglia, poi te faccio nbuco ntesta e me te succhio!!!!
***
E fattela 'na risata che magari domani te sveji sotto l'arberi pizzuti!
***
Te do n'carcio n’culo così forte che te ce lascio dentro a scarpa!
***
Che te pensi che sto quì pè cambià gli infissi ar colosseo?
***
Omo de vino nun vale un quatrino!
***
Ndo ce stà gusto nun c'è perdenza!
***
Che te pensi che sto tutto er giorno a lavà le saponette?
***
L'omo saggio porta a maja de lana fino a Maggio.
***
Ariconsolate coll'ajetto che la cipolla fa piagne!
***
Penza che te ripenza stamio ar punto de partenza!
***
Attento che t'accartocci, guappo de cartone!
***
Chi cià la coda de paja, cià paura che je s' abbruci.
***
Me te metto 'n'saccoccia e te meno quanno me va.
***
Chi intigna, se la sbigna, chi scommette ciarimette!
***
Conti come er due de coppe quanno regna bastoni!
***
Sei così basso che te puzzano i piedi de gel!
***
Amò stasera méttete le carze a rete che famo dù tiri in porta!
***
Ma è na voja de ginocchio quella che c'hai in testa?
***
Ma che c'hai er portafojo foderato de cipolla che quanno l'apri te viè da piagne?
***
A capò, guarda che sto semaforo c'ha solo sti 3 colori!
***
Ma che c'hai i capelli schierati a zona?
***
Sei peggio del cane de mustafà...che lo pija ar culo e pensa de scopà!
***
Te parcheggio 'na mano 'n'faccia!
***
Sei tarmente cojone che quanno er padre eterno ha distribuito 'a cojonaggine te sei messo 'n fila du' vorte!
***
Si te pijo, t'ariformo li connotati!
***
Chi nun suda daggiovane diggiuna da vecchio!
***
Me sbajo o t'ho già visto su 'a boccetta der veleno?
***
C'hai er naso grosso o te stai a magna na frappa?
***
Te dò na pizza che t'appiccico al posto de quel quadro.
***
Sei come er Sole...nun te se pò guardà nfaccia!
***
Te faccio passà tra n'incrocio de schiaffi che nun sai manco a chi devi da 'a precedenza!
***
Li quatrini so' tonni e ruzzicheno.
***
A chi tocca n’se ngrugna!
***
Sei tarmente brutto che si vai a Lockness er mostro pensa che je stai a dà er cambio!
***
Mò te strappo er sistema nervoso e te ce frusto!
***
Ma t’hanno trapiantato ‘na chiappa ‘n testa o sei carvo de tuo?
***
A moro, t'avvito pe'ttera ar porto e te faccio trovà lavoro come bitta pè le barche!
***
Aho, ste zucchine vonno sapè se'r fruttarolo ha pagato er riscatto!
***

Amore e Sesso nell'antica Roma - Alberto Angela Amore e Sesso nell'antica Roma

Alberto Angela

Compralo su il Giardino dei Libri