Paul Valéry - Aforismi e Frasi Celebri

Aforismi e Frasi Celebri
Scrittore, Poeta e Aforista Francese
(Sète 1871 - Parigi 1945)

Quel che dici può dire più di quanto tu creda, se chi ti ascolta è più di quanto tu credi che sia.
***
Chi vuole imporre le proprie idee non crede abbastanza nel loro valore.
***
Dio ha creato l'uomo, e non trovandolo sufficientemente solo, gli ha dato una compagna per fargli sentire di più la solitudine.
***
Un uomo sano di mente è uno che tiene sotto chiave il pazzo interiore.
***
La politica è l'arte di impedire alla gente di occuparsi delle questioni che la riguardano.
***
Se pensi come la maggioranza, il tuo pensiero diventa superfluo.  
***
Ciò che è sempre nella mente quasi mai è nelle labbra.
***
La verità è nuda; ma sotto la pelle giace l'anatomia.
***
L'assoluto dell'amore si riconosce dall'inquietudine di chi ama.
***
L'uomo abile è quell'uomo che sbaglia in accordo con le leggi.
***
Un poema non è mai finito, solo abbandonato.
***
Una donna intelligente è una donna con la quale uno può essere stupido quanto vuole.
***
Un uomo è intelligente quando manifesta una certe indipendenza dalla comuni aspettative.
***
L'amore consiste nell'essere cretini insieme.
***
La cognizione regna, ma non governa.
***
La vita perde in velocità ciò che guadagna in varietà, in complessità, in conservazione.
***
Dio ha creato tutto dal nulla, ma il nulla traspare.
***
Le ragioni per cui ci si astiene dai delitti, sono più vergognose e segrete dei delitti stessi.
***
Il pittore non deve dipingere quello che vede, ma quello che si vedrà.
***
La vanità non è altro che l'esser sensibili alla eventuale opinione degli altri su di noi. L'orgoglio nell'essere insensibili ad essa.  
***
Il bisogno del nuovo è indice di stanchezza o di fragilità della mente, che reclama ciò che le manca. Non c'è nulla, infatti, che non sia nuovo.
***
Guardando bene, ci si rende conto che nel disprezzo vi è un pò di segreta invidia.
***
Il guaio del nostro tempo è che il futuro non è più quello di una volta.
***
Ciò che ci manca, ciò che ci ferisce ci individua.
***
I libri hanno gli stessi nemici dell'uomo: il fuoco, l'umidità, il tempo e il proprio contenuto.
***
È buona cosa apparire brutti in uno specchio deformato.
***
L'io è detestabile, ma si tratta di quello degli altri.
***
Tutto quel che dici parla di te: in particolar modo quando parli di un altro.
***
Fra due parole bisogna scegliere la minore.
***
Quello che non si fa; quel che non si farebbe mai, è questo a delineare la nostra figura.
***
Un uomo è più complesso, infinitamente più complesso dei suoi pensieri.
***
Quel che c'è di più profondo nell'uomo è la pelle.
***
Nell'arte della danza, i movimenti dei corpi non hanno nessun fine.
***
Se poi l'io è detestabile, amare il prossimo come se stessi diventa un'atroce ironia.
***
Un uomo tirava a sorte tutte le sue decisioni. Non gli capitò maggior male che a quelli che riflettono.
***
Il genio si muove nella follia, nel senso che si tiene a galla là dove il demente annega.
***
Bisogna chiamare scienza soltanto l'insieme della ricette che riescono sempre. Tutto il resto è letteratura.
***
Se vuoi vivere, vuoi anche morire; oppure non capisci che cos'è la vita.
***
L'ingegno può coesistere con le superstizioni più grossolane.
***
Le grandi virtù dei tedeschi hanno creato più mali di quanti vizi abbia mai creato l'odio.
***
Proverbio per i potenti: se qualcuno ti lecca le scarpe, mettigli il piede addosso prima che incominci a morderti.
***
L'uomo alla superficie è soltanto l'uomo. Non appena gli si leva la pelle, e lo si disseziona, si scopre la macchina.
***
Non sei forse l'avvenire di tutti i ricordi che sono in te?
***
Voglio ciò che voglio.
***
Quello che viene creduto da tutti, per sempre, dovunque, ha molte probabilità di essere falso.
***
L'essenza del classicismo è venire dopo. L'ordine presuppone un certo disordine che esso viene a sistemare.
***
Il vero snob è colui che non osa confessare che s'annoia quando s'annoia e che si diverte quando si diverte.
***
Quando non si può attaccare il ragionamento, si attacca il ragionatore.
***
Si dice che una convinzione è solida quando resiste alla coscienza che è falsa.
***
Un uomo serio ha poche idee. Un uomo con molte idee non è mai serio.
***
Il modo migliore per realizzare un sogno è quello di svegliarsi.
***
L' intelligenza fa di nulla qualcosa, e fa di qualcosa nulla.
***
È meglio non essere nulla che essere inferiore.
***
Abbiate timore di ciò che avreste potuto pensare.
***