Marco Tullio Cicerone - Aforismi e frasi Celebri


Aforismi e frasi Celebri
Avvocato, Politico e Scrittore Romano
(106 a.c. - 43 a.c.)

Chiunque può sbagliare; ma nessuno, se non è uno sciocco, persevera nell’errore.
***
C’è malvagità in un’intenzione malvagia, anche se l’atto non viene perpetrato.
***
Non mi sembra un uomo libero quello che non ozia di tanto in tanto.
***
Non può essere veramente onesto ciò che non è anche giusto.
***
Bisogna mangiare insieme molti moggi di sale perchè il dono dell’amicizia sia completo.
***
Nessuno è così vecchio da non poter pensare di vivere un altro anno.
***
Bisogna essere pronti a contraddire gli altri senza ostinazione e a lasciare, senza adirarsi, che gli altri ci contraddicano.
***
L'accondiscendenza partorisce amici, la verità odio.
***
Bisogna scegliere chi si vuole amare.
***
Anche una vita breve è abbastanza lunga per vivere con virtù e onore.
***
Non patisce mancanza chi non sente desiderio.
***
Amare non è altro che scegliere quello cui ti senti di voler bene, non per bisogno né per utilità alcuna.
***
Nessuno può darti consigli più saggi che te stesso.
***
Chi guarda un vero amico, in realtà, è come se si guardasse in uno specchio.
***
Ama come se più tardi dovessi odiare.
***
Ai pittori ed ai poeti sempre fu concesso di osare qualche cosa nel limite dovuto.
***
A me la coscienza interessa più delle opinioni degli altri.
***
Fa uso della passione solo chi non sa usare la ragione.
***
La salute del popolo sia la suprema delle leggi.
***
Siamo schiavi delle leggi per poter essere liberi.
***
È vergognoso esser stanchi d’indagare se ciò che cerchiamo è eccellente.
***
 È stupido strapparsi i capelli nel dolore, come se la pena fosse diminuita dalla calvizie.
***
È bene, anche nel perseguire le cose migliori, procedere con calma e moderazione.
***
Come non tutti i vini, così non tutti i caratteri inacidiscono invecchiando.
***
Ciascuna parte della vita ha un suo proprio carattere, sì che la debolezza dei fanciulli, la baldanza dei giovani, la serietà dell’età virile e la maturità della vecchiezza portano un loro frutto naturale che va colto a suo tempo.
***
I cambiamenti della fortuna mettono alla prova l’affidabilità degli amici.
***
I modi e il carattere propri ad un uomo sono quel che più gli si addice.
***
 Nella sicurezza dell’animo sta riposta la vita tranquilla.
***
Ignorare quello che è avvenuto prima della nostra nascita equivale a rimanere sempre bambini.
***
La scienza che si diparte dalla giustizia è da chiamarsi inganno, piuttosto che sapienza.
***
Il corpo, con l’esercizio, si stanca; la mente, invece, si rinvigorisce.
***
Il frutto delle ricchezze è il non mancare di niente, e la dimostrazione che non si manca di niente è il sapersi accontentare.
***
L’uomo è il peggior nemico di se stesso.
***
L’avarizia in età avanzata è insensata: cosa c’è di più assurdo che accumulare provviste per il viaggio quando siamo prossimi alla meta?
***
Il volto è lo specchio dell’animo.
***
Il saggio stesso formula spesso opinioni su ciò che non conosce, non di rado è in preda alla collera, cede alle preghiere e si calma, corregge talora - se così è meglio - le sue affermazioni e talora cambia parere; tutte le virtù sono temperate dal giusto mezzo.
***
Mieterai a seconda di ciò che avrai seminato.
***
La fortuna non solo è cieca lei stessa, ma per lo più rende ciechi anche coloro che abbraccia.
***
La fronte, gli occhi, il volto molto spesso mentono; le parole spessissimo.
***
La giustizia è la gloria suprema delle virtù.
***
La gratitudine non è soltanto la principale virtù, ma anche la madre di tutte le altre.
***
La vera gloria mette radice, anzi si estende, mentre tutte le false pretese cadono come fiori: una finzione non può durare.
***
Quanto più uno ha fiducia in sé, quanto più è armato di virtù e di saggezza, in modo da non aver bisogno di nessuno e da considerare ogni suo bene un fatto interiore, tanto più eccelle nel cercare e nel coltivare le amicizie.
***
Le cose che diciamo quando siamo stati provocati sono più sincere di quelle che diciamo quando siamo tranquilli.
***
Non appartenga a un altro chi può appartenere a se stesso.
***
Non c’è niente di tanto sacro che il denaro non possa violare, niente di tanto forte che il denaro non possa espugnare.
***
Non essere avidi è una ricchezza, non avere la smania di comprare è una rendita.
***
Una stanza senza libri è come un corpo senz’anima.
***

L'Arte di Comunicare L'Arte di Comunicare
"Non c'è nulla di più nobile che riuscire a catturare l'attenzione delle persone con la parola"
Cicerone

Compralo su il Giardino dei Libri